Media Key

Pepe realizza la campagna per “I gialli del Corriere della Sera”

Il Corriere della Sera, in collaborazione con Polillo Editore, propone ai suoi lettori una collana dedicata ai romanzi gialli, in edicola da sabato 9 febbraio. Ogni libro rimane in edicola un mese. L’iniziativa si concentra sulla grande tradizione angloamericana degli anni tra il 1920 e il 1940, epoca d’oro del mistery che ha aperto la strada al thriller moderno.

Da “La casa dei sette cadaveri” di Jefferson Farjeon a “L'alibi di Scotland Yard” di Don Betteridge; da “Il caso dei cioccolatini avvelenati” di Anthony Berkeley a “La scala a chiocciola” di Mary Roberts Rinehart; da “Occhiali neri” di John Dickson Carr a “Niente orchidee per Miss Blandish” di James Hadley Chase; da “I fatali 5 minuti” di R. A. J. Walling a “Il caso con nove soluzioni di J. J. Connington”; da “Una buona tazza di tè” di Christopher Bush a “Signori della Corte…” di Edgar Lustgarten; da “Delitto ai grandi magazzini” di Cortland Fitzsimmons a “Laura vertigine” di Vera Caspary; da “Charlie Chan e la casa senza chiavi” di Earl Derr Biggers a “Morte in Provenza” di George Bellairs; da “Delitto a Harvard” di Timothy Fuller a “I delitti di Hammersmith” di David Frome; da “Assassinio all'università” di Thomas Kyd a “La morte di mia zia” di C. H. B. Kitchin; da “La sera della prima” di F. G. Parke a “Morte al telefono” di Elizabeth Daly, la collezione mette insieme una selezione accuratissima di titoli noti, classici della letteratura gialla, e chicche per appassionati come i titoli di esordio meno conosciuti di autori diventati poi famosi quali Earl Derr Biggers o Mary Roberts Rinehart.

I titoli scelti per la collezione uniscono mistero, sottili giochi psicologici, ritmo serrato e sono molto curati anche graficamente con le illustrazioni originali di Iacopo Bruno.

“La casa dei sette cadaveri” di Jefferson Farjeon è in edicola a €1,00 da sabato 9 febbraio, le successive, con cadenza settimanale, a €6,90. Ogni libro resta in edicola un mese.

La campagna pubblicitaria è realizzata da Pepe.