Media Key

Out of Office. Storie di manager che si sono reinventati il futuro

Sarà presto nelle librerie di tutta Italia Out of Office. Storie di manager che si sono reinventati il futuro. Nove storie di rinascita professionale, raccontate dai loro protagonisti. Manager che si sono improvvisamente trovati senza lavoro e hanno saputo ricominciare.
 
Il libro edito da Franco Angeli e promosso da CFMT, Centro di Formazione Management del Terziario, è il prodotto di oltre 3 anni di attività svolte con Managerattivo, il progetto affidato a CFMT da Manageritalia e Confcommercio, nell’ambito delle Politiche Attive per il Lavoro, per valorizzare e sostenere il riposizionamento professionale dei dirigenti non occupati e favorirne l’incontro con le piccole e medie imprese che intendano cogliere opportunità di sviluppo e di crescita.
 
Al progetto Managerattivo hanno preso parte anche i nove manager che raccontano le loro storie professionali e non solo in Out of Office.
 
Buongiorno, sono fuori ufficio e risponderò appena possibile. Mi sto inventando un nuovo futuro. Lo immaginiamo così l’ultimo messaggio “out of office” di Roberto, Patrick, Paolo, Sandro, Francesco, Lorenzo, Riccardo, Margherita e Vittoria.
 
Nove manager che si sono trovati improvvisamente senza lavoro. Nove persone che dopo la rabbia, l’umiliazione e l’incertezza iniziali hanno saputo ricominciare con energia, orgoglio e ottimismo. Nove storie di rinascita professionale raccontate dai protagonisti.
 
Papà, perché non abbiamo più la macchina lunga? Già, perché? Perché ho perso il contratto da dirigente e mi si è anche “accorciata” la macchina. Perché sono inoccupato, in attesa di occupazione, in mobilità, fuoriuscito… Qual è la parola giusta? Non si tratta soltanto della perdita di un lavoro con uno stipendio e dei benefit.
 
È anche la perdita di uno status, delle abitudini e delle convinzioni che hanno segnato, fino a quel momento, la vita di un manager.
Carriera, obiettivi, risultati. Crescita. E poi?
 
Queste storie ci dicono molte cose. Ci ricordano che la discontinuità è la cifra distintiva dei nostri tempi. Ci raccontano che le parole successo, competizione e performance hanno risvolti diversi e più profondi che si chiamano flessibilità, trasformazione, confronto. Sono storie di manager che hanno sperimentato la crisi e ne sono usciti rinnovati. Grazie a questa esperienza hanno scoperto come cambiare per restare se stessi, moltiplicando i propri talenti.