Media Key

Nuove possibilità di applicazione in arrivo con il nuovo White Dry Ink di Xerox

Immaginate un fiocco di neve con i dettagli in rilievo su una cartolina, la copertina di un libro con un cavallo bianco su carta scura con tonalità vivide o una pubblicità con testo bianco che spicca sulla pellicola di vinile di una vetrina. Questo tipo di migliorie specifiche sono una realtà grazie al nuovo White Dry Ink di Xerox per la quinta stazione di stampa Xerox iGen® 5 Press.
 
“Si tratta di una splendida novità per gli utenti che utilizzano iGen 5”, afferma Jim Hamilton, group director, Keypoint Intelligence InfoTrends. “Questo annuncio apre le porte a tutta una nuova serie di applicazioni. I progettisti apprezzeranno in modo particolare la possibilità di utilizzare il bianco su basi colorate e trasparenti per creare materiali promozionali come brochure, biglietti da visita, di auguri e inviti, materiali POP, direct mailing e copertine di libri. Queste opportunità si estendono inoltre ad applicazioni di packaging come le scatole di cartone pieghevoli”.
 
Secondo InfoTrends, il volume di crescita della stampa digitale aumenterà con un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 27% dal 2015 al 2020, raggiungendo i 25 miliardi di pagine entro il 2020 negli Stati Uniti e in Europa Occidentale1. Con l’aggiunta del White Dry Ink alla piattaforma iGen 5, i professionisti del settore delle arti grafiche possono creare speciali effetti spot per trasformare stampe ordinarie in pezzi originali dal look and feel unico.
 
Vincitore del MUST SEE ‘EMS Award per il 2017, White Dry Ink di Xerox vanta numerosi vantaggi specifici, tra cui:
• La possibilità di stampare solo White Dry Ink, oppure livelli di bianco sotto o sui colori CMYK;
• Luminosità e opacità eccezionali, che possono essere ottenute con un solo passaggio di bianco;
• Modalità a passaggio multiplo automatica fino a due livelli di bianco. Livelli di bianco aggiuntivi possono essere stampati manualmente per applicazioni personalizzate.
 
“Abbiamo testato White Dry Ink con la nostra iGen5, e constatato che prometteva molto bene in termini di espansione dell’offerta ai nostri clienti”, spiega Alan Roberts, senior vice president, Data Communications Management Corp. “White Dry Ink ha molte applicazioni per la stampa su nero e su altri tipi di carta, e come fondo per creare splendide cartoline e poster, cartellonistica e altro materiale di marketing collaterale”.
White Dry Ink sarà presente a PRINT ’17, che si svolgerà a Chicago (Stati Uniti) dal 10 al 14 settembre: il mondo fisico incontrerà quello digitale presso lo stand di Xerox (#1302).
 
“In Europa, su scala industriale, vediamo un potenziale di business molto alto per le applicazioni stampate che usano il bianco, e in particolare ci aspettiamo una reazione molto positiva dal settore delle Arti Grafiche. Dopo il suo debutto presso l’Innovation Centre di Uxbridge (UK), iGen 5 con White Dry Ink sarà disponibile in Europa a partire da ottobre”, dichiara Hubert Soviche, Vice President, Graphic Communications Solutions, Xerox International Operations.
 
Disponibilità
White Dry Ink sarà disponibile a partire dal 2 ottobre 2017. Disponibilità regionale da verificare con il responsabile vendite locale.
 
1 InfoTrends Beyond CMYK: The Use of Special Effects in Digital Printing, 2016