Media Key

Mauro Miglioranzi, Coo’ee Italia, entra nel consiglio direttivo di Assocom. E l’associazione da il benvenuto a Emanuele Marazzi full communication

Mauro Miglioranzi, Amministratore unico Coo'ee Italia, entra a far parte del Consiglio Direttivo di ASSOCOM. E l’associazione accoglie fra le sue fila l’agenzia Emanuele Marazzi full communication.

"Impegno, disponibilità, umiltà. Mi presento così, con queste tre parole, e aggiungo che per me è un onore essere qui, quale nuovo membro del Consiglio Direttivo di ASSOCOM, guidata da Marco Testa – afferma Mauro Miglioranzi, Amministratore unico Coo'ee Italia e nuovo consigliere ASSOCOM da ottobre 2015 -  L’impegno è di offrire tutto il mio contributo professionale e umano all’Associazione, che diventi sempre più il punto di riferimento per tutto il comparto, in particolare per le imprese di comunicazione, associate e non. La disponibilità nasce dal fatto che ho sempre creduto nel confronto, nella condivisione e nella collaborazione. Insieme si può sempre fare di più, e meglio. Insieme si può costruire forza, consapevolezza, visione. L’umiltà è l’unico modo che conosco di pormi di fronte al nuovo, soprattutto quando ne riconosco l’importanza e il valore".

Nuovo ingresso in Consiglio e nuova adesione ad ASSOCOM.
Si tratta di “Emanuele Marazzi full communication”, l’agenzia milanese creata da un gruppo di professionisti con molteplici esperienze nel campo della comunicazione, che si distingue per l’approccio umano, sincero e personale attraverso il quale si rapporta con i suoi Clienti. Il progetto comune è quello di offrire ad ogni azienda la comunicazione migliore a seconda delle sue esigenze e delle sue disponibilità.
“Noi di “Emanuele Marazzi full communication” ci tenevamo ad entrare in ASSOCOM – afferma Emanuele Marazzi, Founder & CEO - Per noi professionisti della comunicazione di lunga data, che ci siamo riuniti sotto questo marchio di recente costituzione, era un modo di “legittimare” l’impegno e l’amore che da sempre immettiamo nel nostro lavoro. Volevamo entrare in un Gruppo di riferimento per la pubblicità italiana con il quale rapportarci, confrontarci, sentirci tutelati e supportati. Ora che facciamo parte di ASSOCOM, vogliamo contribuire con la nostra esperienza e il nostro talento a migliorare non solo la qualità della comunicazione, ma soprattutto del modo di farla”.