Media Key

La nomina di un nuovo CEO e le prospettive future

Seguendo il suggerimento del suo presidente, Henri Crohas, il Consiglio di Amministrazione di Archos ha nominato come proprio nuovo amministratore delegato Loïc Poirier, che andrà a sostituire Henri Crohas a partire dall’1 maggio 2013. Loïc Poirier è entrato nel Gruppo Archos nel 2005 come Chief Financial Officer, è stato promosso a Chief Operating Officer nel 2007 e, più di recente, a Vice Direttore Generale nel mese di gennaio 2013.

Henri Crohas, fondatore di Archos, manterrà il suo ruolo di Presidente del Consiglio di Amministrazione e guiderà il Comitato Strategico al fianco dell'Amministratore Delegato, concentrando i propri sforzi sul riposizionamento strategico del Gruppo attraverso la ristrutturazione delle risorse R&S tra i team europei e cinesi focalizzandosi su tre differenti settori: Tablet a Tema, Smartphone ed Home Automation.


La riorganizzazione che ha avuto inizio alla fine del 2012, volta a ridurre i costi operativi, si avvicina alla sua conclusione, dopo aver portato al ridimensionamento della forza lavoro di un quarto della sede centrale e dell’intero gruppo. I dati finanziari dell’anno fiscale 2012 comprendono anche i costi di ristrutturazione, nonché di svalutazione di inventario.

Nel 2013, i ricavi del gruppo beneficeranno del completamento degli sforzi di diversificazione che sono stati avviati nel 2012:
• il lancio di Tablet a Tema a marchio Archos o brandizzati da altri grandi distributori. Questi dispositivi richiedono un elevato livello di personalizzazione, consentendo anche di generare margini più elevati.
• L'ingresso nel mercato degli Smartphone. Secondo GFK, alla fine del 2011, il 57% degli Smartphone venduti in Francia attraverso i canali di vendita al dettaglio sono stati sovvenzionati da società di telecomunicazioni, dato che scende al 34% nel 3° trimestre del 2012. Questo cambiamento radicale è favorevole ad Archos che vende tradizionalmente attraverso i canali di vendita al dettaglio. Inoltre, quello di Smartphone e Tablet è ormai un mercato interconnesso e ne sono una riprova l’arrivo dei "Phablets" – dispositivi per metà telefono e per metà tablet – così come l’utilizzo ormai abituale delle tecnologie 3G.
• investimenti nel settore Home Automation o, in senso più ampio, in quello di oggetti che sfruttano le nuove tecnologie wireless. Archos ha sviluppato, infatti, una gamma di oggetti miniaturizzati con connessione wireless e sta costruendo dei servizi attorno a tale sistema di connettività.