Media Key

Il padiglione Usa e Copernico Milano ospitano Usa Pavilion Innovation Summit

Il Padiglione USA, i suoi partner e sponsor istituzionali, tra i quali il Consolato Generale degli Stati Uniti a Milano e Copernico Milano, hanno presentato il 29 e 30 settembre lo USA Pavilion Innovation Summit nella cornice di Expo Milano 2015. Curato da Atelier Slice e Microsoft, l’evento è nato per presentare nuove direzioni e iniziative con l’obiettivo di sostenere l’innovazione e l’imprenditorialità. Articolato in due giornate presso Copernico e al Padiglione USA, si tratta di un’occasione per lanciare un nuovo modo di intendere la disruption, la  sostenibilità e il ruolo di Expo nei contesti dell'innovazione.
L’Innovation Summit è stato composto da vari panel dove diversi leader nei loro settori di riferimento, hanno condotto dibattiti sull’innovazione in vari campi quali scienza, cultura, società e commercio.  L’evento ha posto in luce anche le dieci startup selezionate per far parte del programma Feeding the Accelerator del Padiglione USA, presentando gli imprenditori e lo status dei progetti che negli ultimi mesi hanno beneficiato del supporto dei Partner del Padiglione Americano. Il programma è un incubatore che si prefigge di unire diversi team di imprenditori, chef, artisti, accademici. Ma anche personaggi di spicco di settori rilevanti in modo da poter costruire modelli commerciali collaborativi in grado di connettere il mondo delle multinazionali con l’iniziativa locale.  
È stata presentata anche la proiezione della serie Mentor Minds, una collezione di brevi interviste sui temi di mentorship, innovazione e cultura.

“Il programma Feeding the Accelerator e l’Innovation Summit del Padiglione USA promuovono l’innovazione a livello mondiale e il sostegno alle nuove aziende. L’auspicio è che questo sia un catalizzatore che aiuterà a risolvere le sfide affrontate dai sistemi alimentari mondiali utilizzando le idee innovative e le nuove tecnologie dalle quali ci aspettiamo risultati duraturi, anche oltre la fine di EXPO Milano”, ha commentato il Commissario Generale del Padiglione USA, l’Ambasciatore Douglas T. Hickey.  

“Siamo entusiasti di aver collaborato a questo evento e di aver supportato le 10 startup di Feeding the Accelerator per aiutarle a trasformare la propria idea in un progetto reale. In uno scenario di crescente urbanizzazione, cambiamenti climatici, problematiche di inquinamento ambientale è fondamentale trovare soluzioni eco-sostenibili per rispondere alle sfide alimentari del Pianeta e la tecnologia può abilitare un sistema produttivo e distributivo più a misura d’uomo, garantendo sicurezza, tracciabilità, ottimizzazione delle risorse e riduzione degli sprechi. Essere disruptive significa sfidare lo status quo ed è proprio quello che le startup di Feeding the Accelerator hanno fatto, puntando sul Cloud Computing e sulle nuove tecnologie. Una punta d’orgoglio in particolare per le startup italiane che hanno ideato piattaforme galleggianti per la coltivazione, sistemi di conversione di prodotti organici in cibo per animali, soluzioni per la produzione naturale del gelato e catene di fornitura breve – idee innovative per un’industria agroalimentare più smart”, dichiara Fabio Santini, Direttore della Divisione Developer Experience and Evangelism di Microsoft Italia.  

Lo USA Pavilion Innovation Summit, curato da Jan Aman e Savinien Caracostea con Johan Jörgensen di Atelier Slice e Microsoft, fa parte dei programmi di innovazione del Padiglione USA a Expo Milano 2015.  Ulteriori sponsor corporate partecipanti sono FedEx, Pepsico e illy.

 

Per maggiori informazioni: www.usapavilion2015.net e www.expo2015.org/it