Media Key

Corriere della Sera e Salani pubblicano il libro di Albert Espinosa "Braccialetti rossi"

Corriere della Sera e Salani Editore, in coedizione con Rai Eri, pubblicano, dal 16 gennaio in edicola e in libreria, Braccialetti rossi. Il mondo giallo. Se credi nei sogni, i sogni si creeranno l’incredibile e appassionante autobiografia di Albert Espinosa che narra, in modo anticonvenzionale, l’esperienza della malattia come una risorsa per la vita.

Il libro, che ha dominato le classifiche spagnole, è disponibile per la prima volta in Italia e parla “in maniera imprevedibile e con humor”, dice Espinosa, del cancro che lo colpì dai quattordici ai ventiquattro anni. Dalle sue pagine è stata tratta una seguitissima fiction in Spagna, una in Italia che andrà in onda su Rai 1, e una in America con la regia di Steven Spielberg.
Albert Espinosa ha compiuto un miracolo: malato di cancro per dieci anni, è riuscito a guarire, trasformando il male in una grande esperienza. A guardarlo è lui stesso miracoloso, capace di contagiare gli altri con la propria vitalità. Albert Espinosa racconta in questo libro esemplare la propria giovinezza segnata dal tumore: più di un diario, più di una testimonianza, è una raccolta di tutto ciò che la sua condizione gli ha insegnato. E non c’è niente di astratto o dolente in queste pagine, ma la semplice volontà di mettere in pratica tutta la bellezza di quelle ‘lezioni’: come capire all’improvviso che perdere una parte di sé non è una sottrazione di vita, ma l’occasione per guadagnarne di più.

L’autore, regista, attore e sceneggiatore oltre che scrittore, ci ricorda che ogni giorno può essere trasformato in un momento di gioia, e ci racconta che il mondo giallo, evocato nel titolo, è quello trasfigurato dalla sua energia e lo dipinge come una dimensione calda, del colore del sole “da osservare per non più di tre secondi, ma del quale non possiamo fare a meno”.
Il libro parla della trasformazione del male in una grande esperienza, non attraverso una lezione da impartire, ma in una sorta di caccia al tesoro attraverso ventitré capitoli che, non a caso, vengono intitolati “scoperte”, fino ad arrivare a dire, quasi con riconoscenza: “Se non fossi stato un malato di cancro, non sarei potuto diventare ciò che sono oggi”.
Il libro Braccialetti rossi. Il mondo giallo. Se credi nei sogni, i sogni si creeranno è disponibile in edicola con Corriere della Sera e in libreria con Salani Editore. Entrambe le pubblicazioni sono disponibili da giovedì 16 gennaio a 12,90 euro.
Il libro ha ispirato la fiction italiana Braccialetti rossi, in onda su Rai 1 dal 26 gennaio.

Albert Espinosa (Barcellona, 1973), laureato in ingegneria chimica, è uno dei più noti scrittori, registi, autori di teatro e televisione spagnoli. Il mondo giallo è il primo libro che ha scritto: in esso l’autore ha riversato l’esperienza intensissima dei dieci anni della sua giovinezza segnati dal tumore. Espinosa ne ha poi tratto una fortunatissima fiction, Pulseras rojas, i cui diritti sono stati acquistati all’estero: la Rai e Palomar ne hanno infatti realizzato uno sceneggiato in onda da gennaio 2014 dal titolo Braccialetti rossi. Negli Stati Uniti, i diritti sono stati acquistati da Steven Spielberg, che realizzerà una fiction dal titolo The Red Band Society. Salani ha pubblicato con grande successo anche gli altri romanzi di Albert Espinosa: Tutto quello che avremmo potuto essere io e te se non fossimo stati io e te (2011), Se mi chiami mollo tutto però chiamami (2012) e Bussole in cerca di sorrisi perduti (2013).

«Un’inattesa lezione di vita diversa. Che oggi sono in molti a sperare di vivere» CORRIERE DELLA SERA

«Espinosa ha l’arte di dire l’indicibile: il dolore, perfino l’Alzheimer» IL VENERDÌ, LA REPUBBLICA

«Perfino l’esperienza più dolorosa può avere una sua bellezza nascosta… Un libro profondo, acuto e gioioso, che brilla di umorismo e di grazia» THE INDEPENDENT

«Espinosa possiede un senso dell’umorismo speciale, proprio come il suo modo di vedere la vita. E un ottimismo contagioso come l’influenza» EL PERIÓDICO

«Prosegue il mondo espinosiano, e mantiene quella leggerezza prosaica intrisa di lezioni di vita» EL PAÍS

«Limpido, fuori dagli schemi, autentico. Espinosa ha un’abilità particolare nel generare attorno a sé simpatia immediata, nel volgere in positivo l’umore delle persone e riconciliarle con il mondo e con se stesse» LA VANGUARDIA