Media Key

Con La Gazzetta dello Sport e il Corriere della Sera la collana di libri “Montagna Leggendaria”

Dopo gli ottimi risultati dei dvd dedicati alle grandi leggende dell’alpinismo, La Gazzetta dello Sport e il Corriere della Sera favoriscono il crescente interesse dei lettori nei confronti spedizioni ad alta quota, e dedica alla montagna un’ampia e approfondita collana di libri, in edicola da martedì 28 dicembre.

I titoli spaziano dalla narrativa alle uscite storiche, dagli autori stranieri a quelli italiani, dai fondamentali alle più recenti novità ed è ricca di autori famosi, a cominciare dal grandissimo trio italiano che per oltre mezzo secolo, in una eccezionale staffetta, fece guadagnare al nostro paese la leadership mondiale delle scalate: Riccardo Cassin, Walter Bonatti e Reinhold Messner: attraverso i loro scritti un largo pubblico ha potuto conoscere le emozioni più profonde di queste straordinarie avventure ad alta quota.
Per inaugurare la collana è stato scelto “Everest 1996” di Anatolij Bukreev, un alpinista straniero, una guida, meno conosciuto rispetto agli autori citati ma grandissimo scalatore e vero campione sulle più alte montagne del mondo, che con questo libro dà la sua lettura della tragica spedizione tornata d’attualità nel 2015 grazie al film Everest, di cui fu protagonista.

Seguono: “Una vita così” di Walter Bonatti, la storia di un’esistenza eccezionale e il ritratto, anche intimo e personale, di un protagonista indimenticabile; Reinhold Messner, un altro gigante della scena alpinistica internazionale, è l’autore del terzo volume “La seconda morte di Mallory”, la ricostruzione insieme documentata e romanzesca della prima conquista dell’Everest a opera dello scalatore George Mallory; “Dove la parete strapiomba”, il primo libro di Riccardo Cassin scritto nel 1958, al termine delle iniziali grandi imprese che lo hanno portato nell’Olimpo dell’alpinismo mondiale, è la quarta uscita; segue “Walter Bonatti, il fratello che non sapevo di avere” di Reinhold Messner, insieme al giornalista Sandro Filippini che narra l’incontro tra due dei più grandi alpinisti di sempre, a pochi anni dalla scomparsa del grande alpinista bergamasco.

Nella collana emergono una visione dell’alpinismo come ragione di una vita, i bilanci a distanza di tempo, le avventure rivissute, la considerazione sulle imprese epiche degli eroi della montagna. In ogni titolo al centro i valori che ruotano intorno al raggiungimento della vetta come sacrificio, la generosità, il coraggio, la voglia di scoperta e di superare i propri limiti.

Ogni libro sarà in vendita con La Gazzetta dello Sport e con il Corriere della Sera a 7.90 euro. Il primo “Everest 1996” è in edicola da martedì 28 dicembre. Seguono gli altri con cadenza settimanale.