Media Key

Casta Diva Group: valore della produzione in linea con le attese ed Ebitda margin in miglioramento al 30 giugno 2017

Il Consiglio di Amministrazione di Casta Diva Group, multinazionale attiva nel settore della comunicazione quotata su AIM Italia, ha approvato in data odierna la relazione semestrale al 30 giugno 2017.

Andrea de Micheli, Amministratore Delegato e Luca Oddo, Presidente: “I risultati del primo semestre 2017 si confermano positivi per il Gruppo. Il dato più interessante è l’EBITDA, che si attesta nei primi 6 mesi a un valore superiore al dato registrato nel corso dell’esercizio 2016 e raddoppia in termini percentuali passando dal 3% al 6% circa, mentre il nostro Piano Strategico triennale prevede di raggiungere la percentuale dell’8% nel 2019. Un altro risultato interessante, annunciato con il Piano, è il nostro debutto nel cinema, avvenuto nel corso del primo semestre e sfociato nella coproduzione, al 50% con DO Production, del nostro primo lungometraggio, DIVA!, diretto da Francesco Patierno, tratto dal libro autobiografico di Valentina Cortese, “Quanti sono i domani passati”, edito da Mondadori, e invitato a partecipare alla 74° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nella Selezione Ufficiale, Fuori Concorso. Il 2 settembre il film è stato proiettato in Sala Grande e ha ricevuto una standing ovation della durata di dieci minuti. Nonostante il film fosse presentato Fuori Concorso, il cast femminile si è aggiudicato il premio “Starlight Cinema International Award” e Michele Riondino il premio “Kinèo”. Le operazioni concluse dopo la chiusura del semestre, in particolare l’emissione del Prestito Obbligazionario Convertibile e l’aumento del capitale sociale, confermano la fiducia degli investitori verso il nostro Gruppo e le nuove risorse raccolte consentiranno un’accelerazione della crescita anche attraverso una mirata politica di M&A.”

Principali risultati consolidati al 30 giugno 2017
Nell’analizzare i dati comparativi, si è scelto di mostrare, per quanto riguarda i dati patrimoniali, il confronto con il bilancio consolidato del 31 dicembre 2016. Per quanto riguarda il Conto Economico sono stati indicati sia i dati consolidati del 31 dicembre 2016 sia la situazione consolidata del 30 giugno 2016. L’azienda pre reverse takeover che presentava la relazione semestrale 2016 è completamente diversa dall’azienda Casta Diva Group Spa sia in termini di business sia in termini di numeri.

Il Valore della Produzione è pari a Euro 12,3 milioni, realizzato per il 37% all’estero.

Il Fatturato è pari a Euro 14,2 milioni, cosi suddiviso per area di business:
• Spot – Digital Video Content (produzione e post produzione di spot pubblicitari, video digitali e virali, web series, branded content): Euro 8,7 milioni, pari al 61%;
• Eventi – Live&Digital Communication (organizzazione di convention, eventi web, road show, stand fieristici, team building, lanci di prodotto, eventi esperienziali sia per il target B2B sia per B2C): Euro 5,6 milioni (39%).

L’EBITDA è pari a Euro 0,7 milioni, pari al 5,5% del Valore della produzione; si segnala un significativo miglioramento rispetto all’EBITDA al 31 dicembre 2016, pari a Euro 0,6 milioni (2,4% rispetto al Valore della produzione). L’EBIT è pari a Euro 0,3 milioni, dopo ammortamenti, svalutazioni e accantonamenti pari a Euro 0,4 milioni principalmente legati alla variazione del perimetro di consolidamento.

Il Risultato ante imposte è pari a Euro 0,2 milioni (Euro -0,1 milioni al 31 dicembre 2016). Il Risultato Netto è pari a Euro -0,07 milioni (Euro 0,1 milioni al 31 dicembre 2016).

La Posizione Finanziaria Netta (Euro 0,5 milioni) migliora rispetto al 31 dicembre 2016 (Euro 0,8 milioni) sia per effetto della gestione ordinaria che ha prodotto circa Euro 289 Migliaia che per l’attività di finanziamento (aumento di capitale sociale di aprile 2017) per circa Euro 334 Migliaia; è proseguita l’attività di investimento per circa Euro 110 Migliaia.

Il Patrimonio Netto è pari a Euro 5,7 milioni, rispetto a Euro 5,0 al 31 dicembre 2016.

Fatti di rilievo successivi alla chiusura del semestre

Aumento di capitale sociale
Il 27 luglio il Consiglio di Amministrazione di CDG, in parziale esercizio della delega conferita dall’assemblea straordinaria del 18 luglio 2016, ha deliberato di aumentare, in via scindibile e a pagamento, il capitale sociale per un importo di Euro 2.717.000, di cui Euro 2.037.750 a titolo di sovrapprezzo, mediante emissione con esclusione del diritto di opzione a favore dei soci esistenti, al prezzo di Euro 2,00 per azione, di n. 1.358.500 nuove azioni ordinarie. Banca Finnat Euramerica S.p.A. ha agito in qualità di Global Coordinator e Bookrunner.
L’aumento di capitale sociale è stato sottoscritto da soggetti individuati dalla Società e da Banca Finnat e qualificabili quali “investitori professionali” ai sensi dell’Allegato II, Sezione I e II, della direttiva MIFID 2004/39/CE e a un numero di soggetti diversi dagli investitori professionali, comunque inferiore nel numero a centocinquanta, in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 34-ter, comma 1, lettera a) del Regolamento Emittenti CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e s.m.i.; conseguentemente l’offerta delle azioni non costituisce un’offerta al pubblico di prodotti finanziari (così come definita nel D.Lgs. 58/98).
L’operazione è finalizzata a: (i) reperire nuove risorse finanziarie che possano sostenere ed incrementare lo sviluppo della Società, anche attraverso l’implementazione di un piano di M&A, (ii) rafforzare nel complesso la struttura finanziaria della Società nel breve/medio periodo e (iii) aumentare il flottante, in linea con l’obiettivo di sensibile incremento del flottante del titolo, dichiarato in sede di ammissione alle negoziazioni avvenuta nel 2016.
Il Consiglio ha determinato il prezzo di emissione, pari a Euro 2,00 in considerazione delle richieste pervenute dagli investitori e della media dell’andamento del titolo negli ultimi sei mesi. Il capitale sociale post aumento si è incrementato di n. 1.358.500 azioni aventi le medesime caratteristiche di quelle attualmente in circolazione.

Prestito Obbligazionario Convertibile
In data 6 luglio è stata sottoscritta da parte di Bracknor Investment la prima tranche del prestito obbligazionario convertibile di cui al contratto concluso tra CDG e Bracknor Investment in data 28 giugno 2017. La prima tranche è composta da 40 obbligazioni per un controvalore complessivo pari a Euro 400.000. In occasione dell’emissione della prima tranche sono stati emessi n. 83.333 warrant che, ad un rapporto di conversione pari a 1:1, daranno diritto a sottoscrivere n. 83.333 nuove azioni per un corrispettivo unitario pari a Euro 2,40.
In data 20 settembre è stata sottoscritta da parte di Bracknor Investment la seconda tranche, composta da 40 obbligazioni per un controvalore complessivo pari a Euro 400.000. In occasione dell’emissione della seconda tranche sono stati emessi n. 86.956 warrant che, ad un rapporto di conversione pari a 1:1, daranno diritto a sottoscrivere n. 86.956 nuove azioni per un corrispettivo unitario pari a Euro 2,30.

Impersive Srl
Accordo di collaborazione commerciale con IMPERSIVE SRL, giovane società con sede a Milano distintasi nel panorama nazionale e internazionale per le proprie peculiari competenze nel campo della produzione di video 360° (3D) stereoscopici in persona (full body), che ne fanno una realtà di riferimento nel settore. L’accordo si inserisce nella strategia di crescita annunciata nel piano strategico 2017-2019 e prevede che Casta Diva Group possa rappresentare e commercializzare le attività e il know-how esclusivo di IMPERSIVE SRL nei territori delle proprie subsidiaries. La durata dell’accordo è annuale fino al 31 luglio 2018.

"DIVA!”
"DIVA!”, primo lungometraggio realizzato da Casta Diva Group in coproduzione con DO Production, è invitato alla 74esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, Selezione Ufficiale Fuori Concorso. Il cast femminile del documentario-fiction diretto da Francesco Patierno, tratto dal libro autobiografico di Valentina Cortese, “Quanti sono i domani passati”, edito da Mondadori, si aggiudica il premio “Starlight Cinema International Award”. "DIVA!” rappresenta una nuova linea di business che il gruppo intende sviluppare sempre di più nei prossimi mesi.

Evoluzione prevedibile della gestione
La Società proseguirà con la realizzazione del Piano Strategico 2017-2019, approvato dal Consiglio di Amministrazione del 6 giugno u.s., basato sull’integrazione e la valorizzazione delle società acquisite nel 2016 e sul conseguente ritorno della performance di Gruppo alla situazione pre-merger.
Il Target 2019 prevede un Valore della Produzione consolidato pari a Euro 33,5 milioni (CAGR 2016-2019 pari a +10%), con un EBITDA margin dell’8% e una PFN negativa (Cassa) per Euro 2,6 milioni.
Il Piano Strategico 2017-2019 si basa sulle seguenti linee guida strategiche.
• SPOT – Digital Video Content: crescita del numero di spot a un CAGR 2016/2019 del 7% (in linea con il CAGR dell’ultimo triennio) nei paesi di riferimento grazie al consolidamento della quota di mercato; partnership strategiche con clienti multinazionali; sviluppo di format proprietari in ambito Cinema e TV;
• EVENTI – Live & Digital Communication: incremento dell’organico in ambito commerciale con l’inserimento di figure di elevato standing.
Gli obiettivi potranno essere accelerati attraverso un piano di sviluppo basato su una politica di M&A; tale politica prevede l’acquisizione di aziende nel settore eventi e comunicazione digitale (nella BU Eventi) oltre all’apertura di nuovi uffici in aree strategiche, come Cina, Emirati Arabi Uniti, America Latina, Germania (nella BU Spot).