Media Key

Brocade rafforza la privacy dei dati nei cloud pubblici e privati per il “New IP”

La privacy dei dati è più importante che mai, per questo Brocade (NASDAQ: BRCD)  introduce la prima funzionalità di crittografia nativa e basata su porte per i router modulari. Questa offerta garantisce crittografia incorporata in-line nelle porte di I/O, consentendo di evitare i cali di performance, la complessità operativa e i costi eccessivi dovuti alle appliance esterne o ai blade di servizio utilizzati per la crittografia. Questa nuova funzionalità fornisce un migliore livello di privacy di tutti i dati presenti nelle reti campus, data center e wide area network di aziende, service provider e del settore pubblico.
 
Per proteggere i dati in transito tra data center, filiali e campus, Brocade ha aggiunto il livello più elevato di crittografia, con algoritmi IPsec Suite B con supporto per AES 256-bit, alla famiglia di router Brocade MLXe attraverso un modulo progettato specificamente e i miglioramenti del sistema operativo. Questi update eliminano la necessità di costosi service blade di crittografia switch/router o di appliance di sicurezza di terze parti, eliminando la latenza che rallenta le performance e le operazioni complesse inerenti a questa tipologia di dispositivi add-on.
 
È ben noto ai team IT che aggiungere dispositivi di sicurezza può avere impatti sulle performance delle applicazioni e sulla produttività aziendale, causando decisioni difficili che possono mettere a rischio l’attività, i dipendenti e i clienti. “In una recente indagine svolta tra i professionisti IT nel Nord America, gli intervistati hanno affermato di aver subito un calo del 75% delle performance di rete una volta abilitate le funzionalità di appliance di sicurezza, come firewall, antivirus, deep packet inspection e crittografia,” spiega Zeus Kerravala, fondatore di ZK Research. “Inoltre, il 44% ha ammesso la necessità di compromessi tra performance di rete e sicurezza, e circa il 40% ha affermato di non consentire l’attivazione o di disattivare completamente le funzioni dei dispositivi di sicurezza per evitare impatti sulle performance di rete.”
 
La nuova funzionalità di sicurezza aggiunta nei router Brocade MLXe comprende la crittografia 265-bit IPsec e la crittografia 128-bit MACsec, i protocolli aurei utilizzati dalle aziende per assicurare protezione dei dati end-to-end. Entrambi i protocolli di sicurezza possono essere attivati a una velocità di throughput fino a 44 Gbps (IPsec) o 200 Gbps (MACsec) per modulo, per soddisfare i requisiti più elevati di performance di rete.
 
“Le notizie relative alla violazione dei dati fanno il giro del mondo, e di conseguenza proteggere le informazioni confidenziali costituisce la priorità più alta per ogni azienda. Quando i clienti affrontano la sfida della privacy dei dati, hanno bisogno di sicurezza in qualsiasi parte della loro infrastruttura, ma soprattutto per i dati in transito sulla WAN. Storicamente, performance e costi rappresentano le barriere per una ampia adozione di tecnologie di crittografia di rete,” spiega Jason Nolet, vice president Switching, Routing e Analytics Group di Brocade. “Utilizzando la crittografia innovativa basata sull’I/O presente nei router Brocade MLXe, le aziende possono implementare una crittografia IPsec wire-speed fino a 44 Gbps per trunk e oltre 1 Tbps per router, ottenendo performance superiori di cinque volte a un terzo dei costi, senza la complessità operativa di soluzioni simili.”
 
Con l’aggiunta di crittografia e de-crittografia native nei moduli I/O del router, per la prima volta la rete assicura la privacy di tutti i dati in transito, senza compromessi. Portando la crittografia wire-speed nel router, si può avere una privacy dei dati robusta all’interno delle iniziative di tipo “New IP”, dismettendo le appliance e incrementando le performance e la sicurezza IT generale.
 
La nuova funzionalità IPsec e MACsec per i router Brocade MLXe è interoperabile con le piattaforme abilitate IPsec Suite B di terze parti e completa la funzione MACsec disponibile nella famiglia di switch Brocade ICX. L’interoperabilità IPsec con Brocade Vyatta vRouter è prevista in una prossima release, per consentire ai clienti una crittografia nativa di rete per la privacy dei dati in implementazioni di cloud ibrido.
 
Disponibilità
Il nuovo modulo di crittografia IPsec per Brocade MLXe, i moduli MACsec abilitati e il software di supporto sono già disponibili.