Media Key

Bologna Digital Media: il nuovo padiglione digitale alla Fiera del Libro per ragazzi

1200 espositori da oltre 70 paesi per la 53^ edizione della Bologna Children’s Book Fair, dal 4 al 7 aprile a BolognaFiere: la più importante manifestazione fieristica internazionale per gli editori e per tutti gli operatori professionali del mondo dell’editoria per ragazzi. Sotto il leitmotiv “Fuel the Imagination” tante le novità di quest’anno che confermano la leadership mondiale della Fiera, un grande evento di mercato e un appuntamento culturale immancabile per fare il punto sullo stato dell’arte e per anticipare le tendenze in campo di illustrazione e letteratura, di pagine e di digitale.

Nell’anno in cui il settore digitale è in piena crescita, Bologna Children’s Book Fair dedica un intero padiglione alla multimedialità nell’editoria per ragazzi, puntando sempre più il suo sguardo sul futuro e lo fa con l’esperienza di trent’anni di lavoro: la prima conferenza mondiale sul tema fu nel 1986, negli anni 90 la Children’s Software Arcade, nel 2002 il premio al migliore ebook e di qui l’inaugurazione di Bologna Digital, nel padiglione 26, cinque anni fa. Oggi la Fiera dedica un intero padiglione alla corsa al futuro dell’editoria per bambini: Bologna Digital Media (Hall 32, nei primi tre giorni di Fiera, dal 4 al 6 aprile) è un nuovo centro dinamico dove l’editoria incontra l’innovazione, dove i contenuti per ragazzi trovano la propria articolazione multimediale. Un vero e proprio hub in cui editori, sviluppatori, produttori televisivi e cinematografici, studi di animazione, artisti e autori si incontrano,  start-up dialogano con brand affermati,  scandagliando ogni opportunità offerta dal mondo digitale. Un padiglione che testimonia lo sguardo sempre più attento della Fiera, degli espositori e dei suoi visitatori verso un mondo in continua evoluzione, che dalla creatività del libro per ragazzi trae infinite energie ed ispirazione. Un esempio su tutti: la app vincitrice del Bologna Digital Award 2015 era basata sul mitico Very-Hungry-Caterpillar di Eric Carle, un classico degli albi illustrati in tutto il mondo!

Bologna Digital Media presenta espositori di diversi paesi, con interessanti collettive – ad esempio, dalla Corea e dalla Gran Bretagna– a fianco di grandi marchi dell’hardware e del software. Il padiglione 32 sarà palcoscenico per numerosi incontri in cui i dirigenti dei brand più affermati ci indicheranno come si sta evolvendo il mercato e cosa ci si può aspettare dal futuro: da Microsoft con David Langridge (Senior Partner Development Manager) e Google con Shazia Makhdumi (Global Head of Educational Apps Business Development) sino a The Walt Disney Company con l’intervento di Eugenio Spagnolini (Senior Manager Disney Interactive Business).
 
E naturalmente BDM porta con sé la felice esperienza del Digital Café, dedicato a dibattiti e presentazioni, nonché una Digital Conference Room, luogo di incontri internazionali in cui sperimentare, discutere, progettare nuovi e sempre più stimolanti contenuti per l’infanzia e promuovere nuove attività e relazioni all'interno della fiera. Ospiti quest’anno anche gli animatori digitali, quegli insegnanti specificatamente preparati per diffondere e promuovere l’impiego delle nuove tecnologie nel mondo della scuola. “Fuel the imagination”: il leitmotiv della Fiera del Libro per Ragazzi 2016 trova il suo spazio ideale nel Bologna Digital Media.