Media Key

Adobe assicura contenuti uniformi su app mobile con contenuti complessi e siti web

Adobe (Nasdaq:ADBE) ha annunciato oggi l’integrazione tra Adobe® Digital Publishing Suite (DPS), la sua principale piattaforma per l’editoriale digitale, e Adobe Experience Manager, la soluzione di Web Experience Management leader di mercato e parte di Adobe Marketing Cloud. La nuova integrazione, combinata con Adobe Analytics, consente a editori e brand di creare e diffondere esperienze d’uso uniformi tra applicazioni con contenuti complessi, come le riviste interattive, e il web, utilizzando un’unica serie di risorse. Le imprese possono così velocizzare la realizzazione di app, ridurre i costi di pubblicazione in più canali e assicurare un’esperienza di brand e di content marketing coerente tra web e dispositivi mobili.

Dato l’utilizzo di Adobe Creative Cloud per creare app di forte impatto da parte degli utenti DPS, l’annuncio di oggi mette in luce i nuovi collegamenti che la società sta plasmando tra le insuperabili tecnologie per la creazione e distribuzione di contenuti e le soluzioni che definiscono il digital marketing.

L’imperativo della mobilità non è mai stato così chiaro. In base a un recente rapporto di Forbes Insights commissionato da Adobe, in cui sono stati intervistati i responsabili marketing di alcune grandi organizzazioni, il 78% delle imprese dotate di app rivolte ai clienti hanno assistito a un aumento anno su anno degli utenti di app mobile, e più di due terzi hanno affermato che anche il numero di utenti finali delle app interne è aumentato. Malgrado ciò, editori e brand hanno faticato a pubblicare app con contenuti complessi in maniera efficiente ed efficace, come riviste interattive, materiali di brand affinity, strumenti di vendita e comunicazioni di marketing, che possano essere visualizzate online e offline su tablet e smartphone.

Inoltre, la pubblicazione digitale in più canali è ancora un’attività dispendiosa in termini economici e di tempo, limitata ad alcuni esperti selezionati all’interno dell’organizzazione, e richiede risorse che risiedono in silos separati da quelle impiegate per il web.

Oggi la nuova combinazione tra DPS ed Experience Manager permette alle imprese di:
· Realizzare più velocemente app dal contenuto coinvolgente – utilizzando l’interfaccia intuitiva “drag-and-drop” di Adobe Manager Experience è ora possibile aggiungere contenuti e risorse creative a template HTML responsive, che vengono successivamente sincronizzati con DPS. I template vengono caricati come articoli in un .folio esistente all’interno di DPS per la pubblicazione su tablet, smartphone e web. I template responsive adattano automaticamente la propria dimensione agli schermi dei dispositivi mobili, consentendo alle imprese di progettare una sola volta e semplificare la pubblicazione dei contenuti destinati ai vari dispositivi e al web.

· Ridurre i costi di pubblicazione in più canali – tutti i collaboratori all’interno dell’organizzazione, compresi i titolari delle varie attività, il personale di produzione e i creativi, possono ora sfruttare le risorse creative approvate inserendole nelle app con contenuti complessi, riducendo la dipendenza dalla produzione e dai web Designer. Possono inoltre garantire una fornitura più puntuale dei contenuti, con un maggiore controllo sull’esperienza mobile legata al brand, nonché aggiornare velocemente i contenuti in base alle necessità.

· Assicurare un’esperienza d’uso coerente rispetto al brand – i professionisti della produzione possono garantire la coerenza del marchio tra web e app con contenuti complessi utilizzando risorse approvate collocate e gestite a livello centralizzato attraverso la funzione Digital Asset Management di Experience Manager.

Lord Abbett, società americana di gestione finanziaria tra le prime ad adottare il nuovo sistema, utilizza DPS ed Experience Manager per creare un’app multimediale destinata a diffondere a clienti e dipendenti informazioni sui trend e sulle analisi di mercato. Inoltre Condé Nast utilizza le tecnologie Adobe integrate per velocizzare la produzione della sua famosa testata Vanity Fair per iPhone, e CMO.com by Adobe – un sito che offre notizie, informazioni e suggerimenti destinate ai responsabili marketing – utilizza DPS ed Experience Manager per realizzare edizioni speciali dei suoi contenuti per tablet e smartphone, ampliandone la portata fino a raggiungere un pubblico più vasto.

Imprese ed editori possono ora ottenere il meglio da entrambi i mondi utilizzando DPS in combinazione con Adobe InDesign, per creare contenuti accuratamente progettati e visivamente perfetti o un workflow Adobe Experience Manager basato su template per realizzare app dal design piacevole.
 
Oltre alla nuova integrazione con Experience Manager, DPS offre funzionalità di analisi dei risultati delle app attraverso Adobe Analytics, parte di Adobe Marketing Cloud. La combinazione di DPS e Adobe Marketing Cloud permette ad editori e imprese di creare, distribuire e misurare app mobile ricche di contenuti, assicurando che i contenuti di più forte impatto raggiungano i giusti target.