Media Key

WPP Italia rafforza il suo ruolo di leader della comunicazione con gli ingressi in UNA e IAB Italia

Le necessità di brand ed aziende mutano in modo imprevedibile, specialmente in un contesto emergenziale come quello che stiamo vivendo, ed è, dunque, di fondamentale importanza per le agenzie di comunicazione essere in grado di anticipare i cambiamenti e rispondere tempestivamente alle diverse esigenze manifestate dai clienti. E proprio in un anno complicato per diversi settori, compreso quello dell’advertising e della comunicazione, WPP Italia in qualità di leader e punto di riferimento per la industry del nostro Paese ha scelto la strategia dell’apertura entrando a far parte di due realtà chiave del mercato della comunicazione: UNA – Aziende della Comunicazione Unite e IAB – Interactive Advertising Bureau.

L’ingresso in UNA - Aziende della comunicazione unite - annunciato proprio giovedì pomeriggio, coinvolge tutte le agenzie del Gruppo (creative, media, PR, marketing solutions, digital and data) le quali si pongono l’obiettivo di mettere a disposizione dell’associazione il proprio know how e la propria expertise. Infatti, anche il mondo della comunicazione è chiamato, continuamente, ad affrontare nuove sfide. Ragione per cui UNA ambisce ad essere riconosciuta come realtà nuova, unica ed innovativa in grado di rispondere proattivamente e tempestivamente alle esigenze di un mercato in continuo fermento.

WPP, inoltre, per sottolineare in maniera ancora più significativa l’importanza e il contributo digitale in un mercato così in trasformazione, ha scelto di entrare anche in IAB Italia, il chapter italiano della più importante Associazione nel campo della pubblicità digitale a livello mondiale. Una partnership preziosa, inaugurata proprio lo scorso 10 novembre durante lo IAB Forum 2020 in cui Simona Maggini, Country Manager WPP Italia, ha partecipato ad una tavola rotonda su alcuni dei temi molto cari al gruppo come la Diversity & Inclusion.

Simona Maggini, Country Manager WPP Italia commenta “L’anno che sta giungendo al termine ci ha messo di fronte ad una situazione che non avremmo mai immaginato di vivere e alla quale non eravamo preparati. E proprio in questo contesto difficile, che vede i brand affrontare nuove e differenti sfide, abbiamo pensato fosse giunto il momento di mandare un segnale ottimista e positivo al nostro mercato, facendo fronte compatto con tutti i player della industry. Ci auguriamo che il 2021 possa essere l’anno della ripartenza non solo per il mondo della comunicazione e dell’advertising ma per tutta l’economia del nostro Paese. WPP, in quanto leader del mercato, vuole farsi carico dell’impegno di guidare nella giusta direzione il mondo della comunicazione e l’ingresso in UNA e IAB va proprio in questo senso.”