Media Key

“Più che buono”, la nuova campagna Loacker per raccontare il progetto di Brand Relaunch e una ricetta rinnovata, per un gusto 100% naturale

Loacker – azienda altoatesina leader mondiale nel mercato dei wafer e specializzata anche nella produzione di specialità al cioccolato – ha dato il via domenica 12 settembre alla nuova campagna “Più che buono”, con l’obiettivo di raccontare ai consumatori e non solo il crescente impegno dell’azienda nel realizzare prodotti di qualità, grazie a ingredienti ottenuti da progetti di filiera corta e controllata, nel pieno rispetto della natura e delle persone, da sempre al centro del mondo Loacker.  

“Più che buono” non è solo il claim della nuova campagna di comunicazione, ma è anche il fil-rouge dell’intero progetto di Brand Relaunch Loacker.
Con questo ambizioso progetto, Loacker coglie l’occasione per ribadire un posizionamento di marca su un concetto di bontà che non è solo gusto. Cambia il proprio logo e i propri pack, amplia e rafforza i propri progetti di sostenibilità ambientale e sociale e lancia una ricetta rinnovata, per garantire prodotti sempre più genuini e con un gusto 100% naturale.

La campagna “Più che buono” presenta i prodotti Loacker (Classici, Quadratini, Tortina e Pasticceria) nella loro ricetta rinnovata, ma racconta anche delle attività “buone” che l’azienda sostiene a livello locale ed internazionale.

Ad esempio il progetto “Noccioleti Italiani” per lo sviluppo agricolo in Toscana e “Dolomites Milk” la realtà realizzata in partnership con Brimi per la produzione di latte in polvere in Tirolo. E ancora il “Cocoa Farming Program” un programma di coltivazione etica del cioccolato creato in Costa d’Avorio ed Ecuador e “Vaniglia sostenibile”, il

progetto che Loacker ha supportato in Madagascar per tutelare le piantagioni di vaniglia e il lavoro dei piccoli agricoltori, principalmente donne, grazie ad una retribuzione equa e all’assenza di intermediari.

“Più che buono”, quindi, raccoglie e trasmette la promessa di bontà che ogni giorno Loacker si impegna a mantenere. Una bontà che va ben oltre il semplice appagamento del gusto, e che affonda le sue radici nelle scelte, quelle buone, prese e portate avanti dall’azienda fin dal 1925, anno della sua fondazione.

“Quello della qualità delle materie prime e della responsabilità nei confronti delle persone sono sforzi che da anni vedono Loacker in prima linea.” dichiara Lara Consoli, Senior Communication Manager di Loacker. “Più che buono è uno strumento per continuare a raccontare un brand impegnato a 360° nel garantire ai nostri fan l’inconfondibile gusto Loacker, in tutte le sue molteplici forme, ma anche una dedizione forte e reale alle tematiche ambientali e sociali.”

“Siamo sicuri che questo nuovo progetto di comunicazione possa aiutarci a far capire meglio cosa c’è dietro la bontà di Loacker, soprattutto ai consumatori italiani, che ci conoscono da sempre, ma che forse non sanno ancora quanto sia evoluta e veramente sostenibile la nostra filiera produttiva.” aggiunge Roberto De Lucca, Head of Marketing Loacker and Trade marketing Italy.

La strategia e la creatività sono di Dilemma, il cui Amministratore Delegato, Davide Della Pedrina, commenta così: “Il posizionamento di Loacker è evidente. “Più che buono” è un ulteriore tassello in un processo che mira a rendere la marca riconoscibile in tutto il mondo per i suoi prodotti, per i suoi progetti e soprattutto per i suoi valori.”

La campagna, lanciata questa settimana in Italia e pianificata in molti altri paesi, è una piattaforma di contenuti con uno sviluppo orizzontale: dallo spot multi-soggetto ad una strategia social dedicata, dalla comunicazione sul packaging con l’utilizzo di QR Code, che rimandano a video di approfondimento a diverse attività di engagement in-store e online.

“Più che buono” sarà on air e online per tutto l’autunno con le sue video-pillole da 30’’ e 15’’ dedicate alle materie prime strategiche per il brand (latte – vaniglia, cacao-nocciole), sulle principali emittenti di: Publitalia, Rai, Discovery e Sky Italia. Alla pianificazione TV, si aggiunge anche quella radiofonica oltre che quella digital.

La pianificazione media è a cura di Starcom, la realizzazione delle attivazioni a livello globale a cura di Reply, le attività di PR, influencer marketing e la gestione dei canali social per l’Italia è di Connexia e la produzione dello spot è di Diaviva.

CREDITS
Spot 60”

Credits Dilemma:
Alberto Pascazio - Creative Director (Dilemma)
Matteo Sozzi - Creative Director (Dilemma)
Francesca Ranza - Strategic Planner (Dilemma)
Paola Rossi - Account Director (Dilemma)

Cdp: Diaviva srl
Executive producer: Federica Chiesi
Regia: Bellone&Consonni
Regia Table Top: Luca Robecchi
Regia contenuti digital: Danae Mauro
Post produzione: AMP
Post produzione audio: Top Digital

Cdp musica: Sing Sing Music