Media Key

Il CDA di Vantea SMART: nomina Giovanni Castellaneta come Amministratore Indipendente

Vantea SMART (ticker EGM: VNT), Società di Information Technology e player di riferimento nazionale nell’ambito della Cybersecurity quotata su Euronext Growth Milan, comunica che il Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data odierna, ha nominato per cooptazione, a seguito di valutazione positiva da parte dell’Euronext Growth Advisor, l’Ambasciatore Giovanni Castellaneta in qualità di Amministratore Indipendente.

L’Ambasciatore Giovanni Castellaneta, che sostituisce nel ruolo di Amministratore Indipendente il compianto Professor Jean-Paul Fitoussi, è una personalità di alto livello in ambito istituzionale.

Nella sua carriera, Castellaneta ha ricoperto il ruolo di Ambasciatore d’Italia per importanti Paesi tra cui gli Stati Uniti d’America, Iran e Australia. Ha rivestito l’incarico di Ambasciatore del Presidente del Consiglio dei Ministri e suo Rappresentante personale per i vertici del G8 dal 2001 al 2005. Grazie alla sua lunga esperienza, è stato anche membro del Consiglio di Amministrazione di importanti società, tra cui Finmeccanica dal 2002 al 2010, e SACE, di cui è stato Presidente dal 2009 al 2016, oltre che Presidente di Retelit Med dal 2019 ad aprile 2022. 

Attualmente, Castellaneta riveste la carica di Presidente della Società doValue, che opera nel settore finanziario ed è Segretario Generale dell’iniziativa Adriatico Ionia e Consigliere di Exprivia, che progetta e sviluppa tecnologie software innovative e servizi IT per il mercato bancario, medicale, industriale, telecomunicazioni e Pubblica Amministrazione. L’ingresso dell’Ambasciatore Giovanni Castellaneta è segno del rinnovato approccio di Vantea SMART verso le istituzioni, in un periodo storico in cui i temi della cybersecurity nazionale sono di primaria importanza e fortemente interconnessi alle attività governative.

Il Consiglio di Amministrazione di Vantea SMART ha, inoltre, deliberato di elargire un benefit per tutti i dipendenti, pari a euro 200 in buoni carburante, come ristoro per far fronte ai maggiori costi sostenuti a seguito dell’ aumento dei prezzi dei carburanti. Questo importo va a sommarsi al Bonus da 200 euro già previsto dal Decreto Aiuti approvato a luglio dal Governo e rappresenta una scelta di ulteriore vicinanza e supporto della Società ai propri dipendenti.