Media Key

Flu si associa allo IAP a sostegno della trasparenza nella comunicazione pubblicitaria

Una buona ed efficace comunicazione pubblicitaria necessita di regole. Lo sa bene l’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria che da oltre 50 anni fissa i parametri per una comunicazione commerciale onesta, veritiera e corretta a tutela dei consumatori e della leale concorrenza tra le imprese.

Da oggi anche FLU si schiera al suo fianco. L’agenzia full service verticale di influencer marketing nata nel 2018 è ora socio sostenitore dell’Istituto che regola gli influencer sul mercato attraverso il suo codice di autodisciplina.

Integrazione che si è vista necessaria in conseguenza dei cambiamenti cui si assiste nel mondo della comunicazione e dei nuovi attori che ora si muovono nel mercato pubblicitario. “La comunicazione pubblicitaria come la conosciamo non influenza più. È il contenuto condiviso da chi ci fidiamo a fare la differenza. Per questo noi di FLU siamo specializzati nella creazione, produzione e distribuzione di contenuti e campagne con influencer. La fiducia dell’utente è ora rivolta verso chi percepisce come somigliante a sé o che può essere fonte di ispirazione. Secondo un recente studio di MuseFind oltre il 92% delle persone si fida delle raccomandazioni di prodotto ricevute dagli influencer” afferma Sabrina Costa, Partner di FLU e Business Director.  

L’agenzia, consapevole di questa recente evoluzione, ha raggiunto in brevissimo tempo ottimi risultati con campagne curate in tutte le fasi di progettazione. Attraverso un approccio data driven è in grado di selezionare gli influencer più adatti al tone of voice e ai valori del brand cliente, scegliendo tra la vasta offerta di celebrities, talent & web star, medium, micro e nano influencer.

“Siamo  orgogliosi di essere parte attiva di un percorso virtuoso di promozione di trasparenza e correttezza nel settore dell’influencer marketing, mondo che necessita di una valida regolamentazione e di un costante impulso al rispetto di queste regole, uniche basi fondanti per una  comunicazione di valore. Codice di Autodisciplina e Digital Chart rappresentano le best practices più efficaci per la tutela del consumatore e per lo sviluppo del mercato” dichiara Rosario Magro, Partner e Marketing Director di FLU.

FLU sostiene il talento del creator, la specifica capacità dell’influencer di creare contenuti incisivi e organici, di ingaggiare audience estese e contribuire così a formare e influenzare decisioni d’acquisto.

L’associazione a IAP permette all’agenzia di avere un ancora più profondo controllo sulla correttezza della propria comunicazione e una tutela della creatività.