Media Key

Al via Raise Your Hand, la nuova campagna della Banca Mondiale, che chiede ai leader della Terra di scommettere sull’educazione

Una mano alzata. Un gesto semplice e un simbolo potente allo stesso tempo. Un’azione che ha il potere di cambiare il mondo. È questo il messaggio principale di Raise Your Hand, la campagna di raccolta fondi rivolta ai leader mondiali lanciata dalla Global Partenership for Education (GPE), partenariato internazionale della Banca Mondiale, che si propone di migliorare i sistemi educativi nei paesi in via di sviluppo, garantendo a milioni di bambini la possibilità di andare a scuola e imparare davvero.

Nell’evento di lancio della campagna, Boris Johnson, Primo Ministro inglese, e Uhuru Kenyatta, Presidente della Repubblica del Kenya, hanno annunciato che co-ospiteranno il Summit del 2021 in cui verranno raccolti i fondi per GPE, con l’obiettivo di raggiungere 5 miliardi di dollari. Un traguardo ambizioso, un passo importante per rinsaldare, grazie all’educazione, le basi di un futuro altrimenti incerto per molte società, anche a causa del COVID-19.

La campagna porta la firma creativa e strategica di Blossom, agenzia indipendente che da dodici anni sviluppa progetti di comunicazione per brand italiani e internazionali. Al suo interno, B-Side, divisione specializzata in campagne globali, si è occupata della creazione del concept e della strategia della campagna, implementata anche da un punto di vista di PR e media relations.

Raise Your Hand, “alza la mano”, è il messaggio attorno al quale prendono forma i contenuti della campagna. Il cuore della comunicazione è costituito da un video emozionale, nel quale una bambina africana, ispirata dall’esempio di personaggi straordinari che con le loro azioni sono riusciti a fare la differenza nel mondo, trova il coraggio di alzare la mano davanti alla propria classe, iniziando simbolicamente un percorso di presa di coscienza e empowerment che può cambiarle la vita.

Il video si affianca a un digital tool (raiseyourhand.net), un potente strumento di advocacy, rivolto a un pubblico ampio, in cui gli utenti sono invitati a contribuire alla realizzazione della “mano alzata più lunga del mondo” e a condividerla attraverso i social media: un modo smart per creare traffico e buzz attorno alla campagna, grazie anche al contributo di champions e celebrities nella realizzazione di questa sorta di “guinness dei primati” legato all’educazione.

GPE spiega le ragioni dietro l’investimento nella campagna attraverso un Case for Investment, un report informativo e allo stesso tempo ricco di storie capaci di ispirare il cambiamento.

Nei prossimi nove mesi verrà implementata una strategia comunicativa che toccherà diversi media, tra cui i social, TV e radio, stampa tradizionale ed eventi globali. Coinvolgerà testimonial d’eccezione, con l’obiettivo di sensibilizzare i governi e la società civile sul potere dell’educazione e di creare un vero e proprio movimento globale.

Ogni cambiamento inizia con un gesto forte, e Raise Your Hand è il primo passo verso un mondo più sostenibile.

Guarda il progetto qui

Qui il video https://vimeo.com/466593659