08 agosto 2018

Gruppo BPER. Approvati i risultati consolidati del primo semestre 2018

Categoria: Aziende, carriere e indagini di mercato

Utile netto del semestre pari a € 307,9 milioni quasi triplicato rispetto al primo semestre dello scorso anno

Confermata l’elevata solidità patrimoniale del Gruppo con un CET1 ratio Phased In al 14,72% ampiamente superiore al requisito SREP 2018 fissato da BCE all’8,125%. CET1 ratio Fully Phased pari all’11,63% sostanzialmente sugli stessi livelli del primo trimestre nonostante l’impatto del rialzo dei rendimenti sulla riserva patrimoniale relativa ai titoli in portafoglio

Ulteriore significativa riduzione dello stock lordo di NPE pari a € 1,7 miliardi anche grazie alla cartolarizzazione su crediti in sofferenza “4Mori Sardegna” conclusa nel giugno scorso:

-    NPE ratio lordo al 17,4% dal 19,9% al 1° gennaio 2018 (-2,5 p.p.) in calo per l’ottavo trimestre consecutivo;
-    NPE ratio netto al 8,4% dal 9,2% del 1° gennaio 2018;
-    Miglioramento delle metriche della qualità del credito annualizzate con un default rate pari al 2% e un cure rate pari al 13,8%  
-    Texas ratio al 95,5% (-6,0 p.p. rispetto al 1° gennaio 2018)

Copertura sui crediti deteriorati pari al 56,9% ai massimi livelli del settore bancario italiano. Il forte incremento del coverage è stato favorito, in particolare, dall’azione sugli accantonamenti realizzata in concomitanza con l’introduzione del nuovo principio contabile IFRS9 il 1 gennaio 2018. In dettaglio:

-    coverage sulle sofferenze e inadempienze probabili rispettivamente al 64,9,% e 41,9% al 30 giugno 2018

Risultato della gestione operativa pari a € 476,7 milioni supportato in particolare dall’andamento molto positivo delle commissioni nette e dal risultato della finanza, anche grazie a utili realizzati su titoli di debito. Il costo del credito annualizzato si attesta su un livello decisamente contenuto pari a 36 bps


«  Motore, ciak, azione! Turkish...  Durex e i giovani, una campagna...»

GLI OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE