01 febbraio 2018

Widespace Italia Focus sul Programmatic Mobile Advertising

Categoria: Comunicazione online, siti e concorsi web, Tecnologie, app e scenari

La robusta crescita del programmatic mobile advertising e il sostenuto interesse nei confronti di questa modalità di pianificazione da parte di editori e clienti, sono stati fattori che in Italia hanno positivamente inciso sull’andamento delle attività di Widespace, azienda leader in Europa nel premium mobile advertising, nel 2017. Nel nostro Paese, infatti, nel corso dell’anno da poco concluso, l’azienda ha incrementato la raccolta di investimenti in Programmatic Mobile Advertising del 70% rispetto all’anno precedente. Un successo che ha spinto il management italiano a conferire a Beatrice Fabiano il ruolo di Programmatic Sales Manager.

In Widespace dal 2015, Beatrice Fabiano ha l’obiettivo di creare un focus strategico sul Programmatic Mobile Advertising creando una proposta commerciale dedicata ai trading desk dei centri media, agenzie digitali e inserzionisti.

“Il mercato italiano sta mostrando un’ottima reazione verso la nostra proposta di Programmatic Mobile, da qui la nomina di Beatrice quale responsabile di questa business unit che ci consentirà di allargare ulteriormente il portfolio di clienti ed agenzie media con cui collaboriamo” dichiara Nicolò Palestino, Country Manager Widespace Italy.

La nomina di Beatrice rappresenta uno dei molteplici segnali di crescita che hanno contraddistinto il gruppo svedese -- che vanta una copertura in 24 mercati globali (Europa, Eastern Europe, USA, Brasile, Australia e APAC) -- nel corso dell’ultimo anno. Il 2018 è iniziato nel migliore dei modi anche a livello europeo: Widespace ha infatti lanciato Objective Selector, una nuova feature della piattaforma Summit ed ha ricevuto un importante riconoscimento.

Objective Selector è progettato per sfruttare al meglio le potenzialità del machine learning e offrire agli inserzionisti maggiore controllo per consentire di scegliere l'obiettivo della campagna più adatto al singolo caso d'utilizzo. Objective Selector è supportato dal Recommender System di Widespace, creato per abbinare gli annunci più pertinenti con la corretta audience in base ai dati mobile. “Il machine learning svolge un ruolo sempre più importante nel modo in cui si ottimizzano le campagne: la sua applicazione concorre al raggiungimento di tutti i KPI. Ma l’inserzionista da oggi ha la possibilità di indirizzare la tecnologia secondo i propri obbiettivi” prosegue Nicolò Palestino.
Objective Selector agisce su tre dei più importanti KPI di misurazione di una campagna:
– Engagement: massimizza il numero delle interazioni con i messaggi pubblicitari
– Viewability: massimizza il numero delle ”viewable impression” (secondo i parametri IAB di visualizzazione del 50% del messaggio per almeno 1 secondo, 2 secondi per il video)
– Click: massimizza il CTR verso le landing page

I primi risultati dimostrano l’efficacia di Objective Selector. Dal momento in cui Engagement KPI è stato attivato come opzione di default nel Recommender System di Widespace, il tasso di interazione è aumentato di circa il 40%. Nel test iniziale, inoltre, anche il Viewability KPI ha registrato un incremento di oltre il 4% con migliaia di impression “in screen”.

Il 2017 è stato, inoltre, un anno importante per Widespace che ha visto consolidare la propria posizione di azienda leader nel premium mobile advertising in Europa, grazie all’inserimento come piattaforma digitale numero uno dei Paesi Bassi all’interno del Christmas Report di Adformatie e Ipsos, riconoscimento ottenuto per il secondo anno consecutivo.

“Automazione, trasparenza e dati sono stati il mantra del 2017 per Widespace - il riconoscimento come migliore piattaforma digitale ottenuto per il secondo anno consecutivo in uno dei più avanzati paesi europei è un segnale importante” commenta Nicolò Palestino, Country Manager Widespace Italy. “L’Italia non è da meno, la risposta positiva del nostro mercato alla proposta Mobile di Widespace ha portato ad una crescita importante in aree di new business, confermando il nostro percorso in questo mercato che vedrà inoltre un potenziamento del team italiano nel corso del 2018”.


«  Un San Valentino fatto a mano. È...  Birra Peroni e Mytaxi: di nuovo...»

GLI OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE