27 ottobre 2017

Nuova identità di marca e nuova App per Byhours

Categoria: Tecnologie, app e scenari

BYHOURS - la piattaforma internazionale di booking alberghiero online che per prima ha lanciato a livello internazionale le prenotazioni di microsoggiorni, utilizzando blocchi di 3, 6 e 12 ore, senza distinzione tra orario diurno e notturno - presenta oggi la sua nuova identità di marca e lancia una nuova APP, parte integrante del suo rebranding, con l’obiettivo di radicare ulteriormente il modello di business del microstaynig nel mercato dell’hôtellerie internazionale.

Dopo il lancio, BYHOURS si è immediatamente qualificato come un nuovo player del mercato alberghiero, intercettando con largo anticipo quella che sarebbe diventata un’abitudine d’acquisto in costante crescita: la prenotazione di microsoggiorni da parte di business travellers o leisure users.

Dal suo esordio, in breve tempo, la piattaforma è arrivata a interagire con 200.000 utenti, regolarmente attivi, proponendo hotel in oltre 600 città di 50 paesi su scala mondiale. Molti degli alberghi commercializzati dalla piattaforma registrano un aumento annuo del volume delle proprie prenotazioni del 30% offrendo le stanze che hanno libere o rivendendo quelle già occupate dopo il check-out del cliente.

NUOVA IDENTITÀ DI MARCA PER UN MESSAGGIO CHIAVE: IL MICROSOGGIORNO
ll nuovo marchio, presente da oggi su tutti i supporti di comunicazione e di commercializzazione, è stato studiato dai creativi che operano internamente alla divisione marketing del quartier generale di Barcellona, di concerto con gli sviluppatori web. La sua release coincide con la conclusione della fase di lancio della piattaforma e inaugura un nuovo corso che la vede puntare a rafforzare la leadership in un segmento di mercato di cui ha fortemente contribuito a far crescere i numeri.

Abbandonato l’emblema del canguro in movimento e il “.com”, il nuovo brand si compone di un logotipo in maiuscolo ed è associato al nuovo payoff “Hotel Microstays”. Nel lettering BYHOURS uno dei caratteri è, inoltre, simile a un marker di geolocalizzazione che rimanda alla possibilità di individuare gli hotel tramite GPS.

“Il nuovo logo e la nuova immagine coordinata di BYHOURS, con un lettering più sobrio, la variazione del pantone arancione e un design più armonico, riflettono ora al meglio la tipologia di prodotto che offriamo al nostro utente business e leisure. Conclusa la fase di lancio, con questo rebranding possiamo dire che l’offerta e immagine che la veicola sono ora perfettamente allineate. La scommessa è ambiziosa, ma i tempi sono maturi per consolidare la nostra posizione di leadership e arrivare a far passare il 50% delle prenotazioni internazionali attraverso la nostra piattaforma”, spiega Guillermo Gaspart, co-fondatore di BYHOURS.

UNA NUOVA APP DI RIFERIMENTO PER UTENTI BUSINESS E LEISURE
Oltre ad aver rivoluzionato la propria immagine, BYHOURS si è ritagliato una posizione di rilievo nello scenario delle app, presentandone una nuova, irrinunciabile per utenti business e leisure.

Le funzionalità appena lanciate offrono molto più di un check-in personalizzato. Nella nuova versione è presente, infatti, un’area utente che fornisce l’accesso all’account con un click da Facebook o dall'account di posta Google. Navigazione a scorrimento tra le schede degli hotel, suggerimenti personalizzati di alberghi a seconda dei loro servizi, localizzazione di hotel con il check-in, disponibili entro 30 minuti nella sezione "Ora", salvataggio degli alberghi preferiti, ripetizione delle prenotazioni precedenti in un click sono solo alcune delle funzionalità che vengono proposte dalla app, grazie a una sofistica tecnologia APiS.

La nuova applicazione BYHOURS, disponibile per Android e iOS parla 7 lingue, permette di applicare filtri di prezzo, posizione e orario del check-in e consente di effettuare pagamenti con Paypal e con carta di credito in più di otto valute internazionali europee e americane.

Per ulteriori informazioni: www.byhours.com


«  Stefano Vendramini entra in...  Radiofreccia: un anno di rock, un...»

GLI OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE