17 luglio 2017

Il 7 settembre all'Università Cattolica di Milano la lezione aperta sul tema "Comunicare la musica, dall'album al concerto" organizzata dal Master in comunicazione musicale

Categoria: Comunicazione, produzione e concorsi

Il 7 settembre il Master in Comunicazione Musicale promosso dall’Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo dell’Università Cattolica di Milano organizza una lezione aperta e straordinaria per i propri futuri studenti ed ex-studenti, appassionati e addetti ai lavori, sul tema “Comunicare la musica, dall’album al concerto”. L’appuntamento è alle ore 17.00 in aula C012 presso la sede di via Carducci 28/30, l’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.
 
L’incontro è pensato come occasione di aggiornamento per gli interessati al settore del music business, addetti ai lavori ed ex-studenti, e si rivolge ai futuri alunni del Master come introduzione al corso, in partenza a novembre. La lezione sarà tenuta da tre docenti del master, esperti professionisti nel settore musicale: Riccardo Vitanza, Fondatore e Amministratore Unico dell’agenzia di comunicazione Parole & Dintorni, Giampiero di Carlo, Fondatore e CEO del sito di informazione musicale Rockol.it, e Veronica Corno, ex-studentessa del Master oggi Responsabile Comunicazione dell’agenzia di concerti ed eventi dal vivo F&P Group, che per la prima volta quest’ anno insegnerà in un proprio laboratorio al Master.
 
Le domande di iscrizione per la diciassettesima edizione del Master sono aperte fino al 9 ottobre, i colloqui di selezione si svolgeranno il 19 e il 20 ottobre, mentre le lezioni partiranno il 6 novembre 2017. A disposizione anche quest’anno due borse di studio parziali (a copertura di metà della retta d’iscrizione) per i primi due candidati della graduatoria. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito del Master (http://almed.unicatt.it/ComunicazioneMusicale).
 
Giunto alla sua 17° edizione, il Master in Comunicazione Musicale dell’Università Cattolica continua a formare a 360° i suoi studenti, portando in cattedra docenti universitari, artisti e un numero sempre maggiore di ex alunni del Master. È il caso di Luca Di Cataldo, Direttore di produzione e Tour manager presso Ponderosa Music&Art, di Giovanni D’Amico, Project Manager di iAM Management & Artist Consulting, e di Gabriele Sinesio, Social media Manager presso Believe Digital: tutti ex studenti del Master passati all’altro lato della cattedra in quanto affermati professionisti del settore della musica.  Continuando a dedicare spazio al ciclo di lezioni tenute da ex-allievi per raccontare le case history delle aziende presso le quali oggi lavorano,il corso si arricchisce di due nuovi laboratori: “Comunicazione strategica e gestione del rapporto con gli artisti” tenuto da Veronica Corno (Responsabile Comunicazione di F&P Group) e “Gestione della musica sui media: videoclip e playlist” a cura di Marco Danelli (Music Editor e Programmer di MTV).
 
«I nostri ex studenti sono ormai affermati professionisti del settore – racconta Gianni Sibilla, direttore didattico del Master – è impossibile lavorare nella musica oggi e imbattersi in qualcuno che non sia passato dalle nostre aule. “Anche tu dal Master Musica?” è ormai una domanda di rito. E i ragazzi sono diventati talmente bravi ed esperti che spesso passano dall’altro lato della cattedra, come docenti dei nuovi studenti del Master. È una delle cose che ci rende più orgogliosi».
Distintosi negli anni per il proprio livello di aggiornamento e innovazione, il Master in Comunicazione Musicale è stato il primo corso universitario in Italia rivolto a laureati e laureandi di qualsiasi facoltà (e/o titolo equipollente, es. diplomati al conservatorio) specificatamente dedicato allo studio dell’industria della musica pop e al suo rapporto con il mondo della comunicazione e dei media.  Il Master si riconferma come il percorso di formazione più valido per chi desidera lavorare nel settore della comunicazione musicale: agli studenti viene fornita una conoscenza teorica e pratica delle tecniche e dei processi di comunicazione per la diffusione del prodotto musicale attraverso tutti i media: radio, televisione, internet, uffici stampa, discografia, eventi, live. Gli strumenti sono corsi, laboratori, project work, incontri e case history.
 
Il percorso prevede inoltre un periodo di stage finalizzato all'inserimento formativo dello studente nel contesto reale del mondo del lavoro, sia presso aziende convenzionate – con le quali il Master ha maturato una consolidata collaborazione negli anni – sia presso nuove realtà ricercate ogni anno in base all'andamento del mercato musicale. Con oltre 400 stage attivatipresso etichette discografiche, agenzie media musicali, uffici stampa e promoter, le percentuali di placement si attestano tra il 66% e il 90% a soli sei mesi dal termine delle lezioni.
 
In 16 anni sono stati selezionati oltre 400 studenti tra le quasi 1500 domande di ammissione ricevute, per un totale di oltre 7000 ore in aula, tra incontri con gli operatori del settore, laboratori e lezioni sulla discografia, distribuzione, promozione e marketing, fino alle nuove frontiere dei big data e dello streaming. Le testimonianze dei professori e degli ex studenti sono disponibili sul sito ufficiale dell’ALMED nella sezione “Alumni” e sui canali social del Master.
 
A questo link https://www.youtube.com/watch?v=NoR2G40s4qw&feature=youtu.be è disponibile il video-racconto realizzato durante l’esperienza della classe dell’edizione 2016/2017 del Master presso il Teatro degli Arcimboldi di Milano: accompagnati dal Prof. Luca di Cataldo, docente di “Marketing e management del prodotto musicale: l’evento” gli studenti hanno potuto assistere sul campo ad una lezione sulla produzione di un concerto.


«  Eupolia, Comune di Cortona e...  SportPesa conferma acquisizione...»

GLI OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE