17 luglio 2017

SportPesa conferma acquisizione RCS Gaming, Adam Beighton nuovo numero uno della società italiana

Categoria: Aziende, carriere e mercati

Ora è ufficiale. Come anticipato giovedì da Agipronews, il colosso africano SportPesa conferma – in un comunicato stampa internazionale – di aver acquisito il pacchetto di maggioranza di Rcs Gaming da Rcs Media Group, la holding del gruppo editoriale guidato da Urbano Cairo. Esce di scena quindi, dopo circa tre anni di attività, il marchio Gazzabet, che sarà sostituito da Sportpesa.it. Il bookmaker considera l’Italia uno dei più importanti mercati regolati d’Europa. “È un altro passaggio fondamentale nello sviluppo del gruppo, che sta diventando un marchio globale. L’acquisizione di Rcs Gaming consentirà una rapida espansione in Italia”, ha dichiarato Adam Beighton, nominato presidente del Consiglio di Amministrazione della società italiana che gestirà il business di Sportpesa. NT/Agipro
 
Acquisizione RCS Gaming, Bozukov (int. manager Sportpesa): “prodotto di alta qualità per il mercato italiano”
Un gruppo ambizioso, che in breve sarà protagonista sul mercato italiano del betting. Sportpesa, leader delle scommesse nel continente africano, ha acquisito da Urbano Cairo il 75% di Rcs Gaming. L’accordo siglato tra le parti – anticipato da Agipronews - prevede anche un ricco contratto pubblicitario della durata di 5 anni che impegna Sportpesa a investire su tutte le testate di Rcs, a partire quindi dal Corriere della Sera e dalla stessa Gazzetta, ma anche sull’emittente La7 di proprietà di Cairo Communication e pure sul Torino Calcio, il club granata del patron Urbano Cairo. Ivo Bozukov, capo dello sviluppo Internazionale di Sportpesa, spiega in questo colloquio esclusivo con Agipronews obiettivi e strategie del gruppo.
Bozukov, perché avete scelto l’Italia?
Vogliamo lavorare con passione per ripetere in Italia i successi che abbiamo già ottenuto nel resto del mondo. Sportpesa è un operatore giovane, nato solo nel 2014 e quindi con tre anni di attività alle spalle: attualmente ha oltre 10 milioni di clienti, con sedi sparse tra Inghilterra, Kenya, Sudafrica, Russia, Isola di Man e ora Italia. Abbiamo iniziato il nostro viaggio in Africa, come era logico che fosse. Ora però ci stiamo espandendo anche in altri continenti: l’Europa è una zona matura dal punto di vista del betting, cambiano per noi soltanto alcuni aspetti tecnologici. C’è il potenziale per fare un eccellente lavoro, grazie alla passione degli italiani per lo sport e per le scommesse.
NT/Agipro
 
Acquisizione RCS Gaming, Bozukov (int. manager Sportpesa): “Presenti solo in mercati regolati, niente affari con l’asia”
 
Quali sono le vostre strategie a livello internazionale?
I nostri punti di riferimento sono l’Integrity dello sport e la legalità, per questo motivo siamo presenti soltanto in mercati regolati: in nessuna nazione gestiamo un business “grigio” e inoltre abbiamo scelto di non avere rapporti con l’Asia. Un altro aspetto del nostro lavoro è il rispetto del cliente, vogliamo un gioco responsabile che rispetti il consumatore.
Concretamente, cosa intendete per “rispetto” verso i giocatori?
Per noi è fondamentale che le scommesse rimangano di importo basso, così da rappresentare una forma di intrattenimento: puntiamo sui giovani e sugli amanti dello sport.
Come vi presenterete al mercato italiano, che è ormai maturo e molto competitivo?
Il prodotto che proporremo sarà di livello molto elevato, con quote alte e servizi di prima qualità. Non abbiamo un obiettivo prestabilito in termini di market share, in ogni caso utilizzeremo il marchio Sportpesa.it per le nostre operazioni. In un primo momento partiremo con le scommesse sportive ma poi allargheremo il nostro portafoglio agli altri giochi.


«   Il 7 settembre all'Università...  MC-link: siglato accordo da 3,6...»

GLI OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE