17 dicembre 2015

Amazon Prime Now scende in piazza con le Onlus: venerdì 18 e sabato 19 dicembre 2015 un banchetto congiunto in Piazza San Babila per un Natale solidale

Categoria: Sponsorship, partnership, eventi e award, Comunicazione, produzione e concorsi

Amazon Prime Now è il nuovo servizio riservato ai clienti iscritti a Prime con il quale si possono effettuare ordini, tramite l'app dedicata, e riceverli in 1 ora o in finestre di due ore. Dopo il debutto negli Stati Uniti, a cui è seguito il lancio in Gran Bretagna e Giappone, il servizio è stato avviato il 3 novembre scorso anche a Milano e ha subito riscontrato un grande successo.
 
In occasione del Natale, Amazon Prime Now  scende in piazza San Babila insieme alle Onlus: venerdì 18 e sabato 19 dicembre 2015 sarà allestito un banchetto congiunto al quale parteciperanno Fondazione Arché Onlus, WeWorld Onlus e Fondazione Mission Bambini. L’evento darà modo alle tre associazioni milanesi di farsi conoscere e raccogliere fondi a favore dei loro progetti di solidarietà. Accanto agli stand delle tre charity verrà allestito un pacco gigante dalle dimensioni di tre metri per due, per promuovere la consegna con Amazon Prime Now fino alla mezzanotte del 24 dicembre. Le tre Onlus inoltre riceveranno in dono da Amazon alcuni prodotti, a sostegno dei propri progetti.
 
Arché Onlus presidierà lo stand venerdì 18 dicembre: saranno disponibili il calendario 2016 con i disegni dell’illustratrice Viviana Spreafico ispirati alla Costituzione Italiana, i biglietti per gli auguri di Natale, matite, pennarelli colorati e peluche: tutto il ricavato andrà a sostegno dei progetti per le mamme e i bambini seguiti dalla Onlus. Quello stesso pomeriggio poi, Amazon consegnerà in Casa Accoglienza i regali di Natale per i bambini, rispettando i desideri di una piccola “wish list” scritta proprio da loro.
Fondata nel 1991 da Padre Giuseppe Bettoni infatti, Arché si prende cura del nucleo “mamma e bambino” con disagio sociale e fragilità personale, con l’obiettivo di accompagnarlo nella costruzione dell’autonomia sociale, abitativa e lavorativa. Tra i progetti più importanti, la “Casa Accoglienza” di Milano che ospita bambini e mamme che stanno vivendo una condizione di disagio. Casa Accoglienza offre loro l’opportunità di reinventare la propria vita sia a livello sociale che emotivo, aiutandole nella quotidianità a focalizzarsi sulla relazione con i propri bambini e con séstesse. Nel 2016 Arché ha in progetto di realizzare CasArché, luogo di bene comune. CasArché sorge a Quarto Oggiaro ed è un progetto innovativo che interessa tre ambiti: la comunità mamma e bambino, le famiglie accoglienti, l'impresa sociale. Più info al link www.arche.it/it/progetto/85/48/casarche+.html
 
WeWorld Onlus sarà presente nelle giornate di venerdì 18 e sabato 19 dicembre. I volontari promuoveranno biglietti di auguri natalizi e calendari 2016 per portare acqua pulita in Tanzania, uno dei Paesi più poveri al Mondo dove l’accesso all’acqua potabile rappresenta per molte donne e bambini un vero miraggio. L’acqua pulita è una vera fonte di vita ed è indispensabile anche per fermare la trasmissione di gravi malattie.
I prodotti donati da Amazon andranno invece a sostegno del progetto di WeWorld contro l’abbandono scolastico, un programma nazionale per riportare sui banchi di scuola 6000 ragazzi in tre anni.
In Italia infatti 700.000 bambini rischiano di abbandonare la scuola prematuramente, che significa perdere gli amici disempre, spendere il proprio tempo oziando o vagabondando con i rischi di unfuturo incerto, a volte persino drammatico, che aumentano in modo esponenziale.
Attraverso centri diurni WeWorld ha l’obiettivo di aiutare questi bambini e riportarli sui banchi di scuola.
 WeWorld è un’organizzazione non governativa italiana di cooperazione allo sviluppo, indipendente riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri. WeWorld è presente in Italia, Asia, Africa e America Latina a supporto dell’infanzia, delle donne e delle comunità locali nella lotta alla povertà e alle disuguaglianze per uno sviluppo sostenibile.
I bambini e le donne sono i protagonisti dei progetti e delle campagne di WeWorld in cinque aree di intervento strategico: istruzione, salute, parità di genere e diritti delle donne, protezione e partecipazione. Grazie alle donazioni di 40 mila sostenitori, sono oltre 800 mila i beneficiari diretti e indiretti dei progetti di WeWorld nel Mondo.
 
Mission Bambini sarà allo stand venerdì 18 dicembre. I volontari proporranno al pubblico diversi gadget natalizi, tra cui: i kit di carta regalo, i biglietti di auguri, l’addobbo in pezza a forma di cuore per l’albero e i braccialetti in pizzo macramè realizzati da Cruciani C in esclusiva per la Fondazione. I fondi raccolti saranno destinati al progetto “Genitori, ripuliamo le scuole!”, attraverso il quale Mission Bambini promuove attività di manutenzione ordinaria nelle scuole italiane coinvolgendo i genitori come volontari per la realizzazione degli interventi. Anche i prodotti donati da Amazon andranno a sostegno del progetto: Mission Bambini infatti destinerà le attrezzature per attività ludico-sportive e il materiale didattico donato dall’azienda all’Istituto Comprensivo Confalonieri di Milano (plesso di Via Crespi), con cui è già attiva una proficua collaborazione. In Italia Mission Bambini – nata nel 2000 a Milano per iniziativa dell’Ingegner Goffredo Modena – è impegnata inoltre nell’avvio di nuovi nidi (progetto “Un nido per ogni bambino”), nel contrasto alla dispersione scolastica (progetto “Prima la scuola!”) e nel contrasto alla disoccupazione giovanile (progetto “Giovani al lavoro”). All’estero, sostiene progetti di accoglienza, assistenza sanitaria, sicurezza alimentare e istruzione per l’infanzia in difficoltà. Per maggiori informazioni: www.missionbambini.org. 


«  Focus Junior si affida a Desall...  Millward Brown e comScore siglano...»

GLI OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE