11 febbraio 2015

Premio Fair Play Calcio e Tv Corecom Lombardia

Categoria: Sponsorship, partnership, eventi e award

Si è tenuta ieri a Palazzo Pirelli la terza edizione del premio “Fair Play calcio e tv” del Corecom Lombardia, divenuto ormai appuntamento fisso per l’emittenza televisiva locale e gli amanti dello sport.

Un riconoscimento che trae le sue motivazioni dal Codice Media Sport cui il Corecom sovrintende per delega Agcom, per quanto concerne le televisioni locali: “Ritengo fondamentale un impegno comune volto alla diffusione dei valori più profondi dello sport e dello spirito di lealtà che deve contraddistinguerlo” ha affermato la presidente del Corecom Federica Zanella “con questo premio intendiamo valorizzare le trasmissioni e i conduttori sportivi che meglio incarnano questa mission, esaltando ciò che di più vero e prezioso c’è nello sport e nel calcio e stigmatizzando invece tutto ciò che è violenza gratuita e intolleranza, che nulla hanno a che vedere con essi”.

A consegnarlo quest’anno, seguendo come negli anni precedenti la consuetudine che sia in quest’occasione il mondo del calcio, al contrario di quanto avviene di solito, a premiare il giornalismo, è stato il vicepresidente dell’FC Internazionale Javier Zanetti, che da giocatore meglio di ogni altro si è contraddistinto per la sua correttezza, affiancato dal presidente della Lega Calcio Maurizio Beretta. Alla presenza della Presidente del Corecom Federica Zanella, il Presidente della Lombardia Roberto Maroni, il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo e l’Assessore allo Sport Antonio Rossi e il commissario Agcom Antonio Preto.

Tante personalità, a dimostrazione di quanto sia sentita l’esigenza di promozione e tutela dei valori più veri dello sport, che hanno tenuto a fare da cornice alla premiazione della trasmissione sportiva e del conduttore che nella scorsa stagione si è maggiormente distinto in questo senso, sottolineando i valori più profondi dello sport ed esecrando ogni atto di intolleranza e di violenza, secondo l’indicazione del codice stesso che parla appunto di “promozione dei  valori positivi dello sport” che pongono l’agonismo sportivo al servizio di un corretto e pacifico sviluppo delle relazioni umane in contrapposizione ai fenomeni di violenza e vandalismo spesso sfociati in gravi reati contro l’integrità fisica e la dignità delle persone, oltreché contro beni di proprietà pubblica e privata.

La vittoria, decretata dalla giuria composta da nomi di spicco del giornalismo sportivo come Sabrina Gandolfi Rai - conduttrice Domenica Sportiva Rai, Gabriella Mancini giornalista della Gazzetta dello Sport, Claudio Arrigoni Responsabile TV Gazzetta dello Sport, Gabriele Tacchini Presidente del Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi, e, presieduta dalla presidente Zanella, è andata:

all’emittente TELEBOARIO per la trasmissione
“LUNEDI’ SPORT” per le seguenti motivazioni:

“Lunedì Sport”, rubrica sportiva di Teleboario, colpisce per la grande attenzione alle realtà sportive del territorio. Approfondimenti, cura dei dettagli e un linguaggio sobrio la rendono godibile e utile per i telespettatori, una trasmissione che  incarna la vera mission delle tv locali. Sempre con toni pacati e all’insegna del fair play. Da sottolineare la doppia conduzione femminile con ruoli ben definiti e un giusto mix tra brio, ironia  e competenza. Azzeccata anche la sigla d’apertura che imprime subito un bel ritmo”.

A Matteo Caronni, conduttore della trasmissione “Azzurro Italia” dell’emittente Antenna 3, per le seguenti motivazioni: “Matteo Caronni è sempre stato tra i giovani più interessanti nel panorama del giornalismo sportivo lombardo per competenza tecnica e capacità di approfondimento. Oggi premiamo la sua personalità e la capacità di condurre un programma calcistico con autorevolezza, superando ogni tipo di difficoltà.”   


«  Deezer presenta lo streaming ad...  Sei pronto per la Wings for Life...»

GLI OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE