Scheda operatore

MOVIEMEDIA

PROFILO
MovieMedia nasce a gennaio 2007 in un settore (il cinema) dove esisteva un’opportunità di business interessante per una concessionaria giovane e dinamica, soprattutto se dotata di un progetto innovativo, quello dello sviluppo tecnologico digitale. Il progetto incontrò l’interesse del primo network di cinema in Italia, il gruppo Warner Village Cinemas, e da lì parte un sodalizio professionale che durerà fino alla fine del 2009, quando si interromperà per l’uscita del gruppo Warner dalla proprietà dei cinema. Nel frattempo però Moviemedia era diventata grande, acquisendo numerose sale in tutta Italia, fino a diventare dal 2009 leader di mercato, sia per quanto riguarda il numero di spettatori sia per il numero delle regioni coperte e il numero di sale complessive.
La copertura capillare del territorio, 20 regioni su 20, è frutto di una politica distributiva precisa, che tiene anche in considerazione tutte le tipologie di strutture, dai multiplex nelle periferie, alle sale nei centri cittadini, dotate del digitale in 2K e 4K che consentono l’utilizzo della tecnologia digitale 3D.

MEZZI GESTITI E ATTIVITÁ
Moviemedia oggi, con 962 schermi di cui 312 in 3D, circa 200 cinema presenti in 20 regioni italiane è la concessionaria leader in Italia per l’offerta di schermi e spettatori, offrendo agli investitori pubblicitari:

– Pubblicità tabellare (spot) su 962 schermi

– Attività BTL: floor graphics, affissioni, corner personalizzati, sampling, spazi espositivi nei foyer, ambient media, totem touch screen, fog screen e holocube, eventi a tema e anteprime, live convention.

– Attività WEB: pubblicità per i siti web cinefilos.it e lifestar.it

Indirizzi:

Viale Bruno Buozzi, 32
00197 Roma (RM)
email: info@moviemedia.it
tel: 06 80.91.861
Fax: 06 80.91.86.217

Via Carlo Poma, 7
20129 Milano (MI)
tel: 02 31.83.051 – fax 70.10.01.93

www.moviemedia.it


Anno di fondazione
2007

Board di direzione
Presidente
Fabrizio Menichella
Consiglieri delegati
Fabio Poli
Giancarlo Pergolizzi
Consigliere di amministrazione
Bruno Bolondi

GLI OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE